Nuovi programmi a sostegno degli host

Former Community Manager a
London, United Kingdom
Former Community Manager
1.715 Visualizzazioni

Keynote_Feb18 (2).jpg

 

Ciao a tutti,

 

ci sono grandi novità in arrivo per gli host Airbnb. Oggi abbiamo annunciato alcuni nuovi programmi per permettervi di distinguervi, di essere riconosciuti per il vostro impegno e attirare gli ospiti giusti.

 

Fatevi trovare

Da ora potete indicare nuovi servizi e comfort predefiniti, come bagno in camera o self check-in, per attirare più facilmente gli ospiti che cercano una casa proprio come la vostra. Per sfruttare al massimo queste novità, aggiornate le informazioni del vostro annuncio.

 

Entrate a far parte delle collezioni

Se fornite i servizi essenziali ricercati dagli ospiti e continuate a ricevere buone recensioni, potete venire inclusi in una collezione, ovvero un gruppo di case adatte a specifici viaggi o occasioni. Per saperne di più sulle collezioni, cliccate qui.

 

Distinguetevi e ottimizzate i guadagni

Vi presentiamo Airbnb Plus, una nuova collezione di alloggi di alta qualità con host rinomati per le loro eccellenti recensioni e l’attenzione ai dettagli. Tutte le case Airbnb Plus sono verificate manualmente per garantire il massimo della qualità e del comfort.

 

Ottenete il riconoscimento che meritate

Stiamo aggiornando il programma Superhost per fare in modo che gli host che offrono sempre il meglio ai loro ospiti ricevano il riconoscimento che si meritano.

 

Desideriamo rinnovare il nostro impegno nei confronti degli standard della community per assicurare che gli ospiti trattino la vostra casa come la propria. In più, stiamo anche definendo aspettative più chiare per aiutare gli host a fornire esperienze di soggiorno sempre migliori.

 

Per saperne di più su tutte queste novità, vi consigliamo di guardare la registrazione dell’intervento in live streaming del nostro CEO Brian Chesky, di cui presto saranno disponibili i sottotitoli in varie lingue.

 

Grazie,

Jim

 


__________
Guarda il video il video della sessione internazionale di Q&A con Brian Chesky!
Ehy, prima volta nel Community Center? Presentati alla community, leggi le linee guida e impara come postare responsabilmente.

30 Risposte

Rif.: Nuovi programmi a sostegno degli host

a
Milan, Italy
Level 1

non ho capito come si accede a diventare una abitazione airbnb plus : si viene selezionati in base a cosa ? 

 

Rif.: Nuovi programmi a sostegno degli host

a
Rome, Italy
Level 10

@Maria-Alessandra0 gli alloggi che sono stai inseriti e che troviamo oggi online sono stati selezionati da Airbnb. Devono avere una serie di caratteristiche tra fornitura di servizi, immagino superhost e penso , almeno osservando la dislocazione di quelle su Roma,per la maggior parte  zone centrali. Ma questo non è stato specificato nel dettaglio da Brian Chesky. Quello che invece mi sembra di aver compreso è che si potrà fare ora richiesta di accedere a alla sezione Plus pagando un fee di $ 149. Ovviamente immagino che si dovranno avere tutte quelle caratteristiche che mirano ad elevare la qualità offerta dagli Host di Airbnb Plus.

Un'ottima strategia , quello che si chiama due piccioni con una fava : Airbnb stimola gli host ad elevare il loro standard  dell'offerta  offrendo tutta una serie di servizi pur di entrare nel programma offrendo così alloggi di qualità elevata.Insomma diciamocelo, una strategia ben congegnata, un marketing di grande livello!!! 

Rif.: Nuovi programmi a sostegno degli host

a
Carnate, Italy
Level 2

Ciao, ho visto che è stata aggiunta una sezione chiamata "Selezione per il lavoro".

Per accedere a questa sezione è requisito fondamentale garantire il self check-in. Io credo che come comunità italiana dobbiamo far sentire la nostra voce perchè tra le varie opzioni non c'e' la nostra disponibilità al check-in H24. Penso che a Milano (in italia in genere ma nella grandi città in particolare) non essere presenti alla ricezione e lasciare le chiavi a terzi, seppure sia il portire H24 ammesso che gli stabili lo abbiano - rarissimi casi - o appese alla porta - self-lock, è una cosa da non fare. Ci vuole veramente poco a scassinare questi oggetti ed entrare in casa.

Ovviamente ogni host può decidere cosa fare ma allora perchè non deve essere accettata tra le opzioni la garanzia scritta nell'annuncio in merito alla mia completa disponibilità come host ad aspettare l'ospite all'orario concordato, al luogo concordato e inoltre l'accettazione che la mia disponibilità sarà garantita anche in caso di  tutti gli eventuali ritardi che il guest potrebbe avere (i.e. ritardo aereo o altro anche in tarda notte)? Io già garantisco la massima flessibilità nel check-in accettando di accogliere gli ospiti con la massima flessibilità in base al loro piano di viaggio e, per il check-out, quando devono partire nel cuore della notte per raggiungere l'aeroporto per prendere il primissimo volo low cost per la loro destinazione, spesso anche accompagnandoli all'aeroporto. E, credetemi, questa gentilezza è estremamente apprezzato nei feedback degli ospiti.

Se mandassimo tutti un feedback a AirBnB in questo senso potremmo provare a far cambiare la decisione. Penso che purtroppo l'idea un pò USA che "one size fits all", ovvero che tutto quello che funziona negli States funziona ovunque, non possa funzionare in una comunità mondiale come AirBnB.    Stefano

Rif.: Nuovi programmi a sostegno degli host

Level 3

@Stefano291,

 

hai ragione. Consigliare a tante pecore innocenti (gli onesti ed inesperti host di Airbnb) di utilizzare in questo mondo di truffe e delinquenti il self check-in è una mossa da pirata vero. Mi vengno in mente infinite truffe ben possibili se al momento del check-in si trova una scatolina invece del proprietario o un suo incaricato. Molto poco etico che si pubblicizzi in questa maniera senza la giusta informazione. Airbnb d'altronde non è etico, è pieno di irregolari, non fa abbastanza controlli e sembra preoccuparsi solo di lui in maniera ossessiva. Speriamo che presto anche in questo mercato, come in tanti altri accade, i consumatori valutino anche l'eticità di una azienda e non solo la bella grafica e la capacità di guadagnare. 

 

Mi piace infine sottolineare che il self check-in non solo non è consigliabile, a meno che non si vogliano prendere molti rischi, ma pare proprio che sia decisamente contrario alla legge. E i documenti chi li controlla? E il contratto chi lo firma? E così i rischi sono ancor maggiori...i rischi di non rispettare le leggi e di far entrare qualcuno senza un contratto di locazione firmato...oltre agli infiniti possibili pubblicizzando la tua casa in un mondo di infiinite truffe sottolineando alla grande che nessuno al check-in ci sarà (porta l'amico ricercato, non ti preoccupare. Hai un laboratorio di droga? Portalo pure, tanto io non ci sarò quando entrerai con i tuoi alambicchi!) e nessun contratto verrà firmato, per lo meno alla consegna delle chiavi che è proprio il momento in cui va firmato per tutelarsi. 

 

Ennesima mossa vergognosa di Airbnb e non solo ora siccome il self check-in è da tempo qui pubblicizzato, se non sbaglio era un requisito per Airbnb business. Giusto lamentarsi, giusto guardarsi attorno e per lo meno provare altri concorrenti. Io mi lamenterei anche per Airbnb Plus. O fai parte di Airbnb Plus? Altrimenti parrebbe proprio che Airbnb ti metta in serie b, pubblicizza alla grande come case verificate per qualità, stile e comfort quelle plus come se le altre non ne avessero e potessero essere delle topaie. E la differenza tra Plus e non Plus parrebbe sia anche lo posizione, per la quale nulla ci puoi fare, e lo stile, faccenda del tutto arbitraria. Ti fai un sedere grosso come una casa per fare bene? Te lo sei fatto per anni ed hai contribuito al successo di Airbnb nella tua zona? Bene, ora o hai una casa di lusso oppure ti attacchi al pero e rimani di serie b! Col cacchio che ti verifico e a tutti quelli che entrano nel sito consiglio di prenotare i Plus! Wow, se qui fossimo più professionisti ci sarebbero una sfilza infinita di lamentele e gi molti con l'annuncio in pausa. 

 

Mi pare l'ora di ribellarsi a questa continua mania di Airbnb di pensare solo a lui, agli algoritmi che a lui fanno comodo, ai modi di dividerci sommariamente che a lui fanno comodo...solo a lui pensa in mezzo ad infinite bugie. 

 

Ciao e buona fortuna!

Rif.: Nuovi programmi a sostegno degli host

a
Carnate, Italy
Level 2

@Jim1

Ciao Jim, come promotore e coordinatore del forum stai certamente vedendo i forti dubbi che  tanti di noi host stanno esprimendo su questi nuovi programmi di AirBnB, programmi che richiedono ulteriori non indifferenti costi per essere messi "in alto" nei motori di ricerca (AirBnB Plus 149$), che discriminano un host rispetto ad un altro, che alzano l'asticella per continuare ad essere per esempio superhost (4,8 di media su 5.0 è un valore davvero altissimo), che non tengono in considerazione o verificano l'applicazione di legislazioni, leggi e best practices relative allo stato in cui si opera (per noi Italia per esempio la questione denuncia questura, oppure tassa di soggiorno - coloro che operano a Milano dovrebbero farla pagare - altrimenti il mio vicino di AirBnB fa concorrenza sleale), passando per l'applicazione della cedolare secca. 

Tu che per mandato devi fare promozione delle nuove "opportunità" offerte da AirBnB, dovresti a mio avviso anche raccogliere tutte le perplessità che si stanno vedendo nella community per dire dall'interno di AirBnB: HOUSTON, we had a problem here!! Gli host qui in Italia stanno dicendo che stiamo andando verso una direzione non corretta e che la loro voce non è ascoltata.

Come ho scritto ieri noi tutti dovremmo intasare AirBnB di feedback su quanto si sta implementando, tuttavia non sarebbe male se anche all'interno dell'azienda AirBnB qualcuno alzasse un segnale che si sta stravolgendo la mission originale di AirBnB (vogliamo discutere di quante "imprese" del settore sono sulla piattaforma che invece è nata per gestire le attività "private"?) e che la gente sta anche cominciando a pensare ad altre piattaforme o ad uscire da AirBnB. A meno che ad AirBnB ora non interessi più fare business con i singoli privati che affittano per arrotondare i loro guadagni perchè tanto ci sono i grossi gruppi di accoglienza che portano ben maggiori commissioni.

Forse AirBnB sta diventando troppo grande per accogliere chi può mettere a disposizione una piccola stanza o semplicemente un divano e fare uno scambio anche culturale, cosa che era la base di AirBnB quando tutto è iniziato.

Stefano 

Rif.: Nuovi programmi a sostegno degli host

a
Lomazzo, Italy
Level 10

@Jim1

 

Mi chiedo come sia possibile che una Multinazionale come Airbnb se ne freghi altamente della legge Italiana.

Il Self check-in è una violazione delle legge ITALIANA!

Tutte le persone che fanno accoglienza (sia essa Alberghiera/Bed&Breakfast/Locazione Pura/Casa Vacanza) HANNO L'OBBLIGO PER LEGGE DI VERIFICARE I DOCUMENTI DEGLI OSPITI AL LORO ARRIVO!

 

(non basta farsi mandare il documento di Identità via mail o qualsiasi altro strumento).

 

Quindi come vi regolate???

 

 

Rif.: Nuovi programmi a sostegno degli host

Level 3

@Stefano71,

 

il self check-in è qui proposto da anni per gli annunci business...adesso vedrai che airbnb se ne viene fuori dicendo che qui in italia si può sostituire con una disponibilità 24 ore su 24...ma lo dice sottobanco eh, nel frattempo tutti coloro che lo fanno non rispettando le leggi, mi pare anche non solo italiane ma di altri paesi, se lo tengono stretto!

 

Così si regoleranno secondo me. Ma non li vedi gli infiniti annunci irregolari? Gli host e super host che qui ogni tanto qui dentro scrivono che non fanno questo o quello? Non li vedi chi offre colazioni e tanto altro? Ieri ho visto un annuncio mitico Plus che offre servizi di baby sitter. Che Airbnb se ne freghi delle leggi mi alcune leggi mi pare una solida realtà! Di che ti meravigli? Ci sarebbe da piangere...

 

Ciao e buona fortuna

Rif.: Nuovi programmi a sostegno degli host

a
Lomazzo, Italy
Level 10

@Ernesto82 

 

Ma va là........ormai non mi stupisco più di niente ne ho viste di ogni!!

 

mi piaceva giusto capire la loro posizione! @Jim1 magari ci illuminerà!

Rif.: Nuovi programmi a sostegno degli host

Level 3

@Stefano71,

 

ahahaha, si capisco. Non facciamoci imbambolare dalle parole, per trasformare questa roba in qualcosa di accettabile ci vorrebbe un miracolo, non due parole. Ah, a lungo termine ci vorrebbe anche del lavoro...non categorie e premi di sistema. Cerchiamo stavolta di trarre delle conclusioni con effetti tangenti su Airbnb...altrimenti continuerà alla grande e la prossima volta ci stupiremo per un'altra faccenda simile...

 

Ciao

Rif.: Nuovi programmi a sostegno degli host

Former Community Manager a
London, United Kingdom
Former Community Manager

Ciao ragazzi,

Grazie a tutti per aver condiviso le vostre opinioni sugli ultimi aggiornamenti.

 

Sono state introdotte tante novità ed è comprensibile che ci siano ancora molti dubbi sul funzionamento dei vari programmi e soprattutto sul come certe dinamiche verranno gestite. 

Al momento stiamo raccogliendo feedback dagli host a livello globale per cercare appunto di fornire quante più informazioni possibili. Speriamo di poter condividere maggiori dettagli quanto prima.

 

Grazie!

 


__________
Guarda il video il video della sessione internazionale di Q&A con Brian Chesky!
Ehy, prima volta nel Community Center? Presentati alla community, leggi le linee guida e impara come postare responsabilmente.

Rif.: Nuovi programmi a sostegno degli host

a
Lomazzo, Italy
Level 10

@Jim1

 

Non ci sono molti dubbi. La legge è molto chiara al riguardo.

 

Un saluto

Rif.: Nuovi programmi a sostegno degli host

Level 3

@Jim1 .... i feedback andavano forse raccolti prima .... e, almeno qui in Italia, mi sembra chiedano da tempo più regolarità! E soprattutto mi pare nessuno voleva un ennesimo programma SE SBAGLI (minimamente) SEI FUORI con ennesimi parametri ancor più stretti ed ingiusti. Nel frattempo che Airbnb raccoglie i feedback per dare informazioni su quanto ha già messo in atto con proclami e pubblicità, mi auguro che il vento di ribellione si diffonda come è giusto che sia al grido CI AVETE ROTTO I C....NI!! Una vita in vacanza, niente NUOVO CHE AVANZA ma tutta la BANDA CHE SUONA E CANTA, per un mondo diverso e NESSUNO CHE DICE SE SBAGLI (minimamente) SEI FUORI!! 

 

Buon lavoro!

Rif.: Nuovi programmi a sostegno degli host

Level 3

@Jim1, manca qui una tua risposta. Avete raccolto abbastanza feedback per darci una risposta per dimostrare a quanto serve per aumentare la qualità proporre programmi per i quali bisogna non rispettare la legge offrendo il self check-in? Self check-in qui presente e pompato da anni. Che host inconsapevoli dei rischi, non solo legali, accettano di buon grado per ottenere stelline senza che Airbnb si degni di offriere almeno un servizio serio di riconoscimento dell'ospite? Io qui posso caricare la foto di mio zio e presentarmi senza problemi con l'amico spacciatore in casa di tutti con il fantastico self check-in abbinato al sistema scarso di riconoscimento qui presente. Questa è qualità??????

Rif.: Nuovi programmi a sostegno degli host

Former Community Manager a
London, United Kingdom
Former Community Manager

Ciao @Ernesto82,

Naturalmente Airbnb non promuove l'abusivismo, perché mai farlo?

Promuove sì la funzione del self check-in, che sta agli host accettare o meno, mettere in pratica o meno nel rispetto delle leggi locali. 

 

Non ci sono commi tra le nuove funzionalità dove gli host vengono indirizzati ad un'ospitalità non regolare, sta tutto soltanto agli host. Le problematiche di abusivismo e illegalità esistevano da prima e non sono nate con Airbnb e suoi prodotti.

 

Si è d'accordo che la battaglia vada condotta, ma invece di battaglia, che gli host vengano supportati nel loro excursus burocratico-legislativo affinché l'attività venga svolta in conformità con le leggi locali e statali, e in regime di corretta concorrenza. Ma ancora una volta, questo è dovere dell'host individuale.

 

Grazie!

 


__________
Guarda il video il video della sessione internazionale di Q&A con Brian Chesky!
Ehy, prima volta nel Community Center? Presentati alla community, leggi le linee guida e impara come postare responsabilmente.

Unisciti alla conversazione