Giorno 22 - Un messaggio da Catherine Powell

Administrator a
Malibu, CA
Administrator
452 Visualizzazioni

Un saluto a tutta la community di Airbnb!

 

Dopo aver letto i meravigliosi post che avete pubblicato nel corso del Mese celebrativo, mi ritrovo ora, onorata e intimidita al contempo, a scrivere il mio. Mi hanno colpita molto le vostre storie. Grazie per aver condiviso così tanti messaggi fantastici e stimolanti sui momenti che vi hanno risollevato durante questo anno estremamente impegnativo. Voi tutti, host e ospiti, siete stati una fonte costante di ispirazione, resilienza, conoscenza e ottimismo: un chiaro promemoria di come e perché la community di Airbnb è così speciale. Nonostante le chiusure che hanno colpito il mondo intero nell'anno appena trascorso, avete continuato a creare connessioni e a infondere un senso di appartenenza ai vostri ospiti e a tutta la community.

 

Per me il 2020 è stato decisamente un anno caratterizzato da alti e bassi. Tra i momenti clou, il mio ingresso in Airbnb a gennaio. Mi sembra impossibile che non sia passato ancora neanche un anno! Inizialmente chiamata a gestire le Esperienze Airbnb, sono stata costretta a sospenderle appena due mesi dopo, in seguito alla dichiarazione di pandemia. È a quel punto che abbiamo lanciato le Esperienze online, su suggerimento degli Host stessi, che continuano a creare Esperienze straordinarie per i nostri ospiti, riunendo amici, famiglie e team che altrimenti non riuscirebbero a tenersi in contatto.

 

A luglio sono stata quindi nominata Global Head of Hosting, sezione che riunisce Alloggi ed Esperienze. La mia missione era riportare l'attività degli host al centro di Airbnb. Secondo la definizione di Brian, un ritorno alle origini. La pandemia ha colpito i nostri host, ospiti e Airbnb stessa. Duramente. Ci siamo dovuti concentrare sulla nostra forza (cioè voi, i nostri host). Ed è esattamente ciò che ho fatto. Ho sentito con le mie orecchie, senza filtri, quanto sia stato difficile e frustrante per alcuni di voi; e ho ascoltato e letto le vostre storie, fatte di resilienza e spirito di adattamento. Abbiamo lavorato su molte delle vostre idee e affrontato i problemi alla base delle vostre preoccupazioni, introducendo ad esempio il divieto di organizzare feste e condividendo con voi dati relativi alle nuove tendenze di viaggio. Inoltre, abbiamo chiuso l'anno istituendo la Dotazione e il Consiglio degli host.

 

Dal canto mio, personalmente mi è mancato profondamente viaggiare e, in particolare, non poter far visita alla mia famiglia nel Regno Unito. D'altronde, ho trascorso più tempo con mio marito e i miei figli in questi ultimi otto mesi che negli ultimi otto anni! Mio marito ha imparato a cucinare (a ben 52 anni) e non abbiamo mai esaurito gli argomenti di conversazione! E, per la prima volta nelle nostre vite, abbiamo anche un cane. Un membro in più nella nostra famiglia. Ozzy, chiamato così in ricordo di quando eravamo in Australia e in onore della renna di "Ozzy the Down Under Reindeer", è per metà un pastore dei Pirenei e per metà San Bernardo, con qualche caratteristica dei Collie. Perde un sacco di pelo e sbava ovunque, ma ha portato una gran quantità di amore e gioia in casa nostra. Non riuscirei a immaginare la vita senza di lui. Benché il mio mondo sia diventato più piccolo in questi mesi, ho anche scoperto quanto possano essere profondi il nostro amore e la connessione con le persone più vicine e care. Quest'anno, siamo stati costretti a fermarci, a riflettere sul concetto di spazio e a dedicarci a "casa", e sono molto grata per questo.

 

image1.jpg

 

Concludo l'anno con molta speranza e altrettanto ottimismo: proprio come molti di voi hanno affermato nei propri post, torneremo a viaggiare. Magari non come prima, ma il desiderio umano di entrare in contatto con persone e luoghi sarà più forte che mai. E noi saremo lì per soddisfare questa necessità, aprendo le nostre case, condividendo i nostri interessi e passioni ed elargendo abbracci e una calorosa accoglienza ad amici e sconosciuti.

 

Fino a quel momento, rifletteremo sulla possibile migliore versione del futuro. Airbnb continua a impegnarsi strenuamente per assicurare un'esperienza migliore per le nostre community di host e ospiti. Sebbene quest'anno i nostri progressi siano già stati grandiosi, c'è ancora molto da fare. E chiunque di voi abbia idee di cambiamento che vorrebbe vedere concretizzarsi nel nuovo anno, le può condividere con me e con i nostri community manager. Il vostro feedback costruttivo è davvero importante, poiché la nostra community è alla base di tutto ciò che facciamo.

 

Confido in un 2021 fantastico per gli host, per gli ospiti e per l'intera community di Airbnb. Grazie per aver creduto in noi.

 

Con sincera gratitudine,

Catherine

4 Risposte

Rif.: Giorno 22 - Un messaggio da Catherine Powell

Online Community Manager a
London, United Kingdom
Online Community Manager

 

Che meraviglia Ozzy, @Catherine-Powell ! Un magnifico regalo di questo strano 2020.

Dai un bacio al "piccolino" 😄 

Fra

 


___________________________


Hey, hai un dubbio o una domanda?

Pubblicala cliccando >>QUI<< troveremo la risposta insieme.

Rif.: Giorno 22 - Un messaggio da Catherine Powell

a
Mondolfo, Italy
Level 10

@Catherine-Powell  gli unici contenti di averci sempre a casa sono stati i nostri amici a 4 zampe! Credo che il "ritorno alle origini" sia la giusta direzione: a volte bisogna tornare indietro per riuscire ad andare avanti! Un saluto a Ozzy dalla mia Chicca 

IMG-20181028-WA0001.jpeg

Rif.: Giorno 22 - Un messaggio da Catherine Powell

Online Community Manager a
London, United Kingdom
Online Community Manager

Fermi tutti! Mi sono innamorata, @Donatella26 ! Ma quanto è carino il tuo cagnolino?! Vogliamo altre foto e la storia di come è arrivato a casa tua!! 🙂 

 


___________________________


Hey, hai un dubbio o una domanda?

Pubblicala cliccando >>QUI<< troveremo la risposta insieme.

Re: Giorno 22 - Un messaggio da Catherine Powell

a
Mondolfo, Italy
Level 10

@Francesca buon anno! La mia cagnolina è arrivata circa 6 anni fa, dopo 6/7 anni in cui non abbiamo avuto cani, per riprenderci dalla perdita traumatica della cagnetta che avevamo prima. Mio marito aveva adocchiato una delle sorelle, ma Chicca, come spesso fanno i cani, si è fatta avanti, quindi... Anche per questo ho deciso di permettere agli animali l'accesso all'appartamento che affitto, nonostante il maggior impegno in termini di pulizie. Credo che altri proprietari si comportino come me..

Unisciti alla conversazione