Aboliamo i Superhost?

a
Venice, Italy
Level 10
176 Visualizzazioni

Cari Tutti,

ci penso da un poco. E riprendo una mia risposta ad un amico che ha iniziato un post su come rivedere i parametri per ottenere la bandierina malefica...

Sentiamo la vostra opinione.

 

Io vorrei proporre l'abolizione del titolo di Superhost, che non significa granché né per gli ospiti (che in genere cercano un posto e non una persona...) né per noi (quali sarebbero 'sti gran vantaggi? 100 dollari da sfruttare in viaggi dopo un anno di lavoro duro e tosto? glieli lascio volentieri...). Non c'è poi questa incredibile visibilità in più che tanto viene decantata.

 

Lo dico per esperienza dopo aver perduto come molti durante la pandemia il titolo, poi riguadagnato quando le prenotazioni sono ricominciate. Ma le prenotazioni ricominciarono SENZA il titolo, quindi il titolo non è assolutamente indispensabile per lavorare.

Io farei una campagna per abolire i Superhost ed essere tutti alla pari con i nostri feedback e le nostre immagini, le nostre dotazioni, le nostre possibilità. 

Ma assistenza attenta per tutti, non niente per alcuni e qualcosetta in più per gli altri cosiddetti più "meritevoli"...

 

Provate a immaginare un Airbnb senza Superhost: meno stupide ansie da prestazione ma più attenzione a quello che conta davvero, meno problemi nello scrivere i feedback sugli ospiti e soprattutto meno ricatti da parte di guests scorretti che utilizzano il nostro timore di perdere la bandieretta per ottenere rimborsi o sconti... meno di tutto quello che non conta un piffero rispetto alla nobile arte di ospitare.

 

Non sarebbe molto meglio?

7 Risposte

Re: Aboliamo i Superhost?

a
Pavia, Italy
Level 10

@Cristiana19 sono assolutamente d'accordo! Ma la vedo difficile...come hai detto tu: per Airbnb è un arma micidiale per spingere noi Host a dare sempre di più, per infondere in noi l'ansia di prestazione, per non reclamare mai o chiedere rimborsi per paura di una recensione negativa...

Rif.: Aboliamo i Superhost?

Online Community Manager a
London, United Kingdom
Online Community Manager

 

Care @Cristiana19 e @Angela1056 ma in definitiva un Superhost che vantaggi ha?  

 


___________________________


Hey, hai un dubbio o una domanda?

Pubblicala cliccando >>QUI<< troveremo la risposta insieme.

Rif.: Aboliamo i Superhost?

a
Venice, Italy
Level 10

@Francesca @Angela1056 Francamente non saprei... tutti dicono che c'è maggiore visibilità (con un filtro dedicato, effettivamente), ma io ho notato che, alla ripresa dopo pandemia di un buon giro di turisti,  a parte un primissimo momento in cui nessuno prenotava (e io ero senza bandierina, persa durante la calma piatta del covid), dopo pochissime settimane c'è stato un boom di prenotazioni. Tanto che in un solo trimestre dopo l'inizio delle danze ho ripreso subito il titolo.

Io ritengo quindi di aver avuto tutte quelle prenotazioni non per via del titolo di Superhost, ma perché chi cerca quel tipo di appartamento (e non un altro: ed è per questo che non credo servano davvero le nuove categories di Summer 2022), guarda le foto, si fa un'idea del posto, vede le dotazioni, se è molto scrupoloso, e ne ha bisogno, controlla anche se ci sia una lavatrice o no, e il gioco è fatto.

Contano i feedback, piuttosto, e siccome, malgrado la perdita del titolo, i miei feedback sono comunque onorevoli, io credo che le prenotazioni arrivino per questi motivi: recensioni buone, foto convincenti e non truffaldine, dotazioni.

L'altro vantaggio del titolo è ottenere un voucher da 100 dollari da spendere in un viaggio con Airbnb. Mooooolto sottile... Posso dire che, pur ringraziando, non è il genere di "voucher" che vorrei?

Un abbraccio.

 

Rif.: Aboliamo i Superhost?

a
Piedmont, Italy
Level 4

Io penso che una motivazione, anche banale come una stellina, sia doverosa per stimolare gli host a fare bene ed alzare l'asticella della qualità. Che poi si chiami "super host", "iper", "grandioso" o "bravissimo" poco importa, ma un sistema meritocratico ci deve essere.

Concordo però sul fatto che i vantaggi sono veramente ridicoli se non del tutto assenti, ma questo lo scopri dopo aver fatto le cose per bene 😛

 

Un saluto,

Marco

Rif.: Aboliamo i Superhost?

a
Venice, Italy
Level 10

@Marco3078 Caro Marco, il sistema meritocratico me lo aspetto da un'Azienda che mi ha assunto come collaboratore non da una piattaforma che dovrebbe essere neutra (come spesso invoca nei contenziosi con i guests) e che invece mi tratta da subordinato che deve sgobbare per essere sempre più competitivo. Io non devo essere premiata da Airbnb e non l'ho mai chiesto. Sono le prenotazioni che indicano quanto io sia apprezzata, non un logaritmo che decide, a quanto sembra del tutto a caso, quale annuncio far apprezzare, annichilendo gli altri senza motivo.

La selezione non deve farla Airbnb, ma il turista.

I feedback dovrebbero bastare, sempre se indicati completamente (come molti di noi dicono: un conto è avere 5 stelle con 3 recensioni un conto è averne 4.86 con 200 recensioni), così come dovrebbero bastare le dotazioni fornite e le immagini degli appartamenti.

Io non mi devo sentire "aizzata" da un portale di annunci... io devo pretendere, poiché pago le mie commissioni, che il mio annuncio abbia pari dignità degli altri. 

Poi naturalmente non contesto il tuo parere, ci mancherebbe.

Rif.: Aboliamo i Superhost?

a
Piedmont, Italy
Level 4

Io credo che sia giusto dare maggiore visibilità a chi offre un servizio migliore e meno visibilità a chi offre prestazioni più scarse. Altri portali permettono di pagare di più di commissioni, e per questo essere posizionati meglio, mentre Airbnb usa altri criteri per i quali tutti pagano uguale ma ha più visibilità chi si comporta meglio.
Mi sembra un sistema meritocratico che, nell'interesse del cliente finale per il quale anche noi host lavoriamo, può funzionare e - a mio avviso - ci deve essere un qualche sistema per cui chi fa meglio del vicino di casa ha dei vantaggi. Credo che il vero punto sia che questi vantaggi oggi sono svaniti perchè il 60% sono superhost...

 

Quali indicatori usare per valutare la qualità? Come rendere meritocratico il meccanismo? Non lo so, parliamone, ma il criterio di fondo attuale lo trovo corretto e mi sembrerebbe sbagliato rimuoverlo. Magari aggiornare i criteri si, ecco, questo potrebbe essere uno spunto. Del resto se tutti sono super host serve a poco e infatti oggi, su questo concordo, serve più a niente essere super host.

Rif.: Aboliamo i Superhost?

a
Venice, Italy
Level 10

@Marco3078 Caro Marco, il tuo punto di vista è comprensibile: del resto tutte le grandi piattaforme che si basano sui "feedback" sono estremamente discutibili. pensa a tripadvisor e il racking sui ristoranti. Ti pare che fra i migliori in qualsiasi città italiana che offra scelte di eccellenza debbano comparire (con tutto il rispetto per l'oggetto, per il quale vado letteralmente matta) i chioschi di pizza al taglio? E' davvero giusto che i "grandi voti" con conseguente salita nella hall of fame vadano a coloro per cui ciò che conta è la quantità e forse (dico forse) non la qualità?

Il gradimento della gente comune, che ha pure una sua motivazione, deve davvero essere l'unico parametro di scelta? Non sarebbe meglio, allora, rispetto a questi argomenti, fare come la Guida Michelin di onorata memoria che infatti giudica ristoranti e alberghi secondo  parametri oggettivi verificati da propri giudici? 

Concordo assolutamente con te: tutti Superhost = nessun Superhost, per questo non credo che si debba continuare a fare conto sul titolo che non porta né particolari benefici né particolare visibilità.

Le fantomatiche stelle di Airbnb, senza la tagliola del Superhost e gli iniqui parametri tali per cui se trovi un bellimbusto che ti manda tre stelle per ripicca perché gli hai chiesto un rimborso per un danno che hai subito, così come è capitato solo pochi giorni fa a @Stefano-E-Maria0,  ti manda all'aria il lavoro di mesi, tornerebbero nell'alveo del corretto parametraggio. Per cui 5 stelle è l'eccellenza, 4 è la buona prova, 3 quella decente, 2 per lo scarso rendimento, 1 per quanto di pessimo possa esserci.

Ma Airbnb, soprattutto in questo caso, non si comporta onestamente perché se per l'Azienda è valida solo la recensione a 5 stelle e tutte le altre ti mettono addirittura a rischio di essere tolto dal sito, allora Airbnb DEVE avvisare i suoi amati guests che un voto inferiore a 5 stelle significa quasi sempre la perdita del titolo e che secondo i discutibilissimi parametri di Airbnb le 5 stelle sono "Buona prova" mentre dalle 4 in giù (e non posso essere smentita) si valuta solo la scarsità di un'offerta.

Non si gioca ad armi pari, e - francamente - non vedo neppure perché dovrei giocare con un sito di annunci.

Se Airbnb pretende di essere in campo neutro (cosa che non è) allora dovrei pretendere anch'io la sua non ingerenza nel comporre, organizzare, interpretare e sistematizzare il giudizio dei miei ospiti, che sono pur sempre MIEI ospiti e non ospiti di Airbnb.

Unisciti alla conversazione